martedì 26 aprile 2016

Aggiorniamo un po' le nostre pagine con le ultime classifiche e news che riguardano la nostra squadra, Cominciamo dal grand prix che ci vede tra i protagonisti grazie alla vostra grande partecipazione,  per ora siamo al terzo posto ma possiamo migliorare


Passiamo ora al circuito delle MEZZE ,anche qui siamo presenti e attivi con i nostri MICHELE BERTOLETTI ,ANISLADY CORDERO ,MANUELA GALVANI e GARY SABA che vantano risultati notevolissimi accompagnati da noi umani che comunque contribuiamo a portare punti pesanti,cercate se potete di aumentare la partecipazione perche' per la squadra e'molto importante

 Mi giunge poi la notizia della vittoria all'ULTRA TRAIL DEL MUGELLO di LUCA CARRARA che x ragioni di sponsor spesso si iscrive con il nome di un team diverso ma e'comunque tesserato con noi  ,GRANDE LUCA siamo orgogliosi di averti tra di noi

Ultra Trail Mugello. Vince Luca Carrara

Con il tempo di 6 ore e 13 minuti si aggiudica la gara Luca Carrara top runner del team Mammut, nonostante i 4 km percorsi in più dal tracciato originale per colpa di un bivio errato. Poco prima del passaggio intermedio di Casa D’Erci è incappato in un errore di percorso ed è dovuto rientrare sul traccaito e quindi recuperare la testa della gara. Dopo questo inconveniente la sua marcia è stata inarrestabile riuscendo a presentarsi all’arrivo alla Badia di Moscheta con un sorriso smagliante di felicità per aver concluso la sua lunga fatica appenninica. La prima medaglia ricevuta, è forse più gradita, è stata quella di carta messa al collo da sua figlia in braccio alla mamma che lo aspettava.
Il tempo finale della gara 60 km, con 222 atleti partiti vede la classifica della categoria maschile:
  1. Luca Carrara – 6h13’51”
  2. Fabio Di Giacomo – 6h14’28”
  3. Roberto Berretta – 6h23’35”.
Mentre, sempre per la 60 km della categoria femminile:
  1. Follador Cristina – 7h01’01”
  2. Borzani Lisa – 7h14’20”
  3. Biasin Anna Gemma – 7h37’41”


Leggi tutto: Ultra Trail Mugello. Vince Luca Carrara ~ OK!Mugello : OK!Mugello
Perchè non condividi con i tuoi amici OK!Mugello? Più siamo meglio è!
Follow us: @okmugello on Twitter | okmugello on Facebook
Con il tempo di 6 ore e 13 minuti si aggiudica la gara Luca Carrara top runner del team Mammut, nonostante i 4 km percorsi in più dal tracciato originale per colpa di un bivio errato. Poco prima del passaggio intermedio di Casa D’Erci è incappato in un errore di percorso ed è dovuto rientrare sul traccaito e quindi recuperare la testa della gara. Dopo questo inconveniente la sua marcia è stata inarrestabile riuscendo a presentarsi all’arrivo alla Badia di Moscheta con un sorriso smagliante di felicità per aver concluso la sua lunga fatica appenninica. La prima medaglia ricevuta, è forse più gradita, è stata quella di carta messa al collo da sua figlia in braccio alla mamma che lo aspettava.
Il tempo finale della gara 60 km, con 222 atleti partiti vede la classifica della categoria maschile:
  1. Luca Carrara – 6h13’51”
  2. Fabio Di Giacomo – 6h14’28”
  3. Roberto Berretta – 6h23’35”.
Mentre, sempre per la 60 km della categoria femminile:
  1. Follador Cristina – 7h01’01”
  2. Borzani Lisa – 7h14’20”
  3. Biasin Anna Gemma – 7h37’41”


Leggi tutto: Ultra Trail Mugello. Vince Luca Carrara ~ OK!Mugello : OK!Mugello
Perchè non condividi con i tuoi amici OK!Mugello? Più siamo meglio è!
Follow us: @okmugello on Twitter | okmugello on Facebook


Non dimentichiamo poi il nostro MARCO SAIA che dopo il bel risultato alla GRIMPEUR e'tornato alla sua specialita'il thriatlon con ottimi risultati come sempre

Emozioni a non finire per la prima edizione dell’Iron Tour Cross andato in scena nel fine settimana nella meravigliosa Isola d’Elba con l'organizzazione della Spartacus Triathlon Lecco. L’ultima tappa ha coinvolto la zona di Pareti di Capolavori con partenza ed arrivo sulla spiaggia dell’hotel Stella Maris. Dopo una prima frazione di nuoto davvero impegnativa nelle acque gelate di Pareti, gli atleti hanno inforcato le loro mt bike affrontando ripide salite e discese davvero impervie. Infine i 5 km di trail run fino alla località dell’Innamorata con l’arrivo sulla sabbia di Pareti. Un percorso entusiasmante capace di conquistare tutti gli atleti. A riconfermarsi vincitore assoluto il campione italiano di triathlon cross Mattia De Paoli (G.P. Triathlon) davanti a Fabrizio Bartoli (Triathlon Cremona St) e Davide Ballabio (A.Team). 
«È stata una magnifica gara davvero impegnativa ma con un tracciato spettacolare» ha commentato Mattia De Paoli.
Per le donne ottima prestazione di Eleonora Peroncini (Cus Parma), davanti a Sara Tavecchio (Forhans Team) e Martina Donner (WFV Finkenstein).
«Un’ottima prima edizione e il tempo ci ha assistito» spiega l’organizzatore della Spartacus Events Renzo Straniero, «ringrazio tutti gli atleti, i volontari, gli sponsor, il gruppo Misericordia di Portoazzurro, la Polizia Locale e l’Amministrazione comunale di Capolavori, i giudici Fitri e tutti coloro che hanno reso speciale questo intenso fine settimana». Ai due vincitori è stata offerta una settimana di vacanza all'Elba.
Quanto alla classifica finale del Tour: 1. Mattia De Paoli; 2. Fabrizio Bartoli; 3. Marco Saia; 4.Davide Ballabio; 5. Carlo Gattavecchia; 6. Riccardo Rosticci; 7. Fabio Paris; 8. Alain Filoni; 9. Matthias Raphael Kindel; 10. Francesco Figini.
Classifica femminile: 1.Eleonora Peroncini; 2.Martina Donner; 3.Sara Tavecchio; 4.Anna Ongaro; 5.Marina Novel.
Il prossimo appuntamento è fissato per il 28 maggio con lo storico Iron Tour Elba con ben cinque tappe tutte da scoprire.
Per  ultimo ma solo perche'ho aspettato di avere i risultati completi aggiungo la serie stratosferica di successi del nostro FILIPPO BIANCHI che in questa prima parte della stagione si sta'togliendo parecchie soddisfazioni;di seguito le sue imprese
WINTER TRAIL MONTE PREALBA (27km)       1°POSTO
3 SANTI TRAIL (17 KM)         1°POSTO E RECORD
SCALDAGAMBE WINTER TRAIL      2°
CALABROSA TRAIL      1° POSTO
GALBIATE S GENESIO RUN     1° CON RECORD
MAGNIFICA SALODIUM   3° POSTO
SKY DEL CANTO    4° POSTO
COLMEN TRAIL    1°POSTO CON RECORD
  Per ora ci fermiamo qui ma la stagione e'solo all'inizio e sono sicuro che avra'ancora moltissime soddisfazioni, il confronto diretto con atleti come RAMBALDINI  di livello mondiale nelle gare del GRAND PRIX sicuramente dara' le motivazioni x crescere ancora  e magari riuscire a batterli . IN BOCCA AL LUPO