PERCORSO E ALTIMETRIA

 file gps del percorso


Descrizione percorso

Si parte su asfalto ,davanti alle vecchie scuole elementari e si gira subito a sinistra x qualche centinaio di metri che servono soprattutto a sgranare il gruppo alla partenza ,poi giu’in discesa a destra x 100 m e prendiamo a destra una stradina sterrata che costeggia il fiume chiese e ci riporta nella parte vecchia del paese ricostruito in parte dopo il terremoto del 2014 con alcune pregevoli  ristrutturazioni che si fanno ammirare. Giungiamo cosi’ al primo km e alla prima variazione del vecchio percorso sia pur lieve che ci porta in salita di fronte al gonfiabile di partenza ,poi a sinistra in discesa breve ma veloce ,traversiamo la ciclabile e qui comincia la prima salita vera 5/600 m su cementata da non sottovalutare perche’e’solo l’inizio,arriviamo cosi’alla frazione MANDALL  2° km dove troviamo il primo ristoro con una fresca fontana e volontari sempre entusiasti ,ora si inizia a salire su sterrato con variazioni di pendenza  che a tratti diventano ripide anche se non lunghe ,se non siete troppo distrutti sul tratto in cemento ripido potete  girarvi e vedrete una meravigliosa vista sul basso garda , poi quello che secondo me e’ uno dei tratti piu’piacevoli da correre  circa 7/800 metri nel bosco con tratti piani o in leggerissima alternanza  salita discesa , terreno morbido e sempre fresco fino a giungere a un guado nascosto tra le piante che dovete affrontare con un minimo di attenzione data l’umidita’sempre presente  e qui inizia il tratto piu’selvaggio e tecnico di questa salita ,circa un km dove gli appoggi non sono facilissimi e la salita tocca tratti al 20/% senza tuttavia diventare mai pericoloso, comunque un po' d’ attenzione,arriviamo poi verso il km 4 alla localita Fobia dove la strada spiana x un 2/300m e trovate un ristoro volante con acqua ad attendervi,poi un'altra salita su mulattiera a destra , non esagerate qui perche’e’piuttosto lunga anche se non ripidissima , sempre a destra un tratto in falsopiano ci porta alla casina TIBONI   5°KM dove ci attende il vero ristoro e una vista spettacolare di tutto il basso garda che non dovete perdere anche ‘perche’siamo al punto piu’alto di tutto il tracciato circa 750 m s/l/m ,da qui via in discesa tutta bella ,da godere per chi ha le ginocchia buone,risparmiarsi un po’ per chi ha problemi perche’ 4 km a palla non sono uno scherzo la prima parte e’ morbida nel bosco ma sempre larga poi diventa mulattiera piu’dura  e qui on bisogna distrarsi . giunti in fondo l’ultima sorpresa,sempre a  destra  si prende una strada asfaltata che diventa sterrata piu’avanti ma che cambia pendenza da  falsopiano a una salita non ripida ma impegnativa e potrebbe sorprendervi data la stanchezza , lunga circa 500m ci porta ad un altro tratto tecnico in discesa nel bosco da affrontare con un po’di attenzione prima di tornare sul tratto finale ,quest ‘anno modificato  dato che prendiamo  la strada che porta all’asilo passando davanti al fornaio per terminare poi con uno strappetto che ci porta allo striscione d’arrivo. Circa 10,700 m.

Nessun commento:

Posta un commento